Verniciare l’auto: come fare e consigli

Verniciare l’auto con prodotti chimici per auto si può fare, a patto di sapere come. I prodotti da utilizzare sono diversi, così sono in tanti quelli che preferiscono affidarsi a un esperto per la verniciatura piuttosto che rovinare il mezzo. Alcuni consigli utili per capire come fare e quali sono le cose a cui fare attenzione quando si vuole verniciare l’auto.

Verniciare l’auto: consigli

Molte persone decidono di verniciare l’auto da soli per evitare i costi dovuti a un professionista. Vale la pena solo se si è certi di acquistare prodotti giusti, anche se magari costano un po’ di più e se si ha la certezza di saperli usare bene.

Il costo del fai da te è di circa 650 euro, tra prodotti e attrezzi ed è poco se paragonato al servizio della carrozzeria. Non conviene metterci poco tempo. La verniciatura, soprattutto a mano, ha i suoi tempi e i suoi riti da rispettare. Come fare per la verniciatura?

Verniciare l’auto: come fare

Prima di passare la vernice, ci sono diverse cose che si devono fare. Se decidi di evitare queste fasi, rischi che la verniciatura sia tutta da rifare. Così, conviene assicurarsi su tutte queste attività. Quali sono?

Lavaggio profondo e rimozione parti

Prima di passare alla verniciatura, si deve lavare l’auto a fondo. La carrozzeria non deve avere graffi e impurità quando si passa la vernice. Poi, si devono eliminare quelle parti che non si devono verniciare, come: paraurti, maniglie, fari, ecc. Per sicurezza, tutte queste parti si smontano e si mette sopra il nastro adesivo, proprio per evitare che la vernice aderisca.

Carteggiare la carrozzeria

Per evitare graffi e opacità, si deve per forza carteggiare con prodotti adatti. C’è chi usa la levigatrice e chi preferisce fare a mano con la carta vetrata a grana grossa. Se la differenza è evidente tra la parte carteggiata e la parte non carteggiata, allora si può passare dello stucco.

Proteggere la carrozzeria

Prima di passare la vernice, si deve proteggere la carrozzeria. Così, si usa il primer per proteggere dalla ruggine e dare maggiore presa poi alla vernice. Anche il primer va carteggiato dopo che si è asciugato, ma la carta abrasiva stavolta deve essere più fine.

Verniciare l’auto: finalmente si comincia!

Solo a questo punto, si può provvedere a verniciare l’auto. Ci sono diversi modi per farla. C’è chi usa la bombetta e chi la pistola, ma tutto dipende anche dall’effetto che si vuole ottenere al termine della verniciatura.

Gli appassionati di detailing sanno che anche gli interni e le plastiche si possono verniciare. Anche per le parti interne, serve lavare con cura tutto e immergere la carta vetrata nell’acqua per poter rimuovere eventuale vernice pregressa. Per eliminare del tutto la vernice, serve un misto di acqua ragia e tiepida. La vernice si passa a più mani, finché non si ottiene il colore desiderato, aspettando che uno strato si asciughi prima di passare all’altro.

Pistola o bomboletta?

Pistola o bomboletta per verniciare l’auto? Entrambi hanno pro e contro. Per la pistola, serve un compressore per poter passare la vernice. Per la bomboletta, invece, si deve stare a 30 centimetri dalla carrozzeria, altrimenti si creano le gocce, che diventano poi bruttissime macchie.

Alla fine della verniciatura, si passa alla levigatrice con carta vetrata fine e si pulisce tutta la superficie di nuovo. Infine, si lucida di nuovo.

Lascia un commento